Storia della LBN (La Buona Novella)

La Buona Novella fu fondata nel 1970 a Brindisi come Casa Editrice edita alla stampa di opuscoli con messaggio biblico e libri di cultura biblica-cristiana.

Nel 1986 iniziò la revisione della Bibbia del Prof. Giovanni Diodati (1576-1649) che per diversi secoli è stata la versione più letta nel mondo evangelico italiano. Il motivo che spinse i fondatori de La Buona Novella ad intraprendere questo arduo lavoro fu la necessità di una revisione del linguaggio utilizzato dal Diodati, linguaggio diventato ormai inusuale.

Nel 1987 venne pubblicata la prima porzione della Sacra Bibbia contenente i quattro Vangeli e Atti degli Apostoli.

Successivamente, nel 1989, venne pubblicato tutto il Nuovo Testamento con l'aggiunta dei Salmi e del glossario biblico.

Infine, nel 1991, venne pubblicata La Sacra Bibbia “La Nuova Diodati” con riferimenti, glossario biblico e 16 cartine geografiche.

Nel 2002 La Buona Novella ha acquisito i diritti per la pubblicazione della prima Bibbia da studio italiana con riferimenti “Thompson”, pubblicata poi nel 2003 e conosciuta come Bibbia da Studio “La Nuova Thompson”.

Dal 1991 La Buona Novella, il cui motto è “Editori per Fede e per Passione”, ha studiato e realizzato diversi modelli della Sacra Bibbia in diversi formati, impegnandosi a raggiungere sempre più una qualità eccellente a prezzi accessibili, affinché il popolo italiano, ovunque si trovi nel mondo, abbia la possibilità di essere in contatto con la Parola di Dio.